D'un tratto nel folto bosco

Non c’era nessuno in tutto il paese che potesse insegnare ai bambini che la realtà non è soltanto quello che l’occhio vede e l’orecchio ode e la mano può toccare, bensì anche quel che sta nascosto alla vista e al tatto, e si svela ogni tanto, solo per un momento, a chi lo cerca con gli occhi della mente e a chi sa ascoltare e udire con le orecchie dell’animo e toccare con le dita del pensiero.
Amos Oz


mercoledì 27 febbraio 2013

Citozym


Da anni seguo questa altra bella storia, più biochimica e meno elettromagnetica.
La produzione di questa sostanza avviene più o meno così: amido di mais biologico che passa in 12 reattori caricati con 12 diversi enzimi. Questa conversione enzimatica carica il substrato di informazioni specifiche per i nostri enzimi. L'assunzione di questa sostanza attiva il metabolismo cellulare in maniera ordinata, e pare capace di correggere la trascrizione genomica nella duplicazione cellulare.
Provato personalmente, sulle influenze e le infezioni l'ho trovato molto potente, ho fatto rinascere un limone che era quasi morto e la ricerca a Tor Vergata sta rivelando dati molto interessanti.
Garattini l'aveva definito in tv come "zucchero con qualche vitamina". E ad una analisi chimica è proprio così. Purtroppo Garattini non aveva capito la particolarità dei legami covalenti conferiti a quella catena di zuccheri dagli enzimi. 
Follie? Sentite cosa dice il dott. Zaccagna.